Instagram Facebook Linkedin
confapiemilia

Confapi Emilia

Articolo Il Resto del Carlino Modena: “Sfidiamo la crisi con le nostre e-bike”

 

Maranello, Antonio e Davide della officina Vierrevi durante la pandemia si sono lanciati nel business del turismo verde

La pandemia non ci fa lavorare? E allora in attesa della ripresa ci dedichiamo a nuovi progetti accarezzati da tempo. Ha pensato proprio così in questi mesi Antonio Verri, maranellese, titolare assieme al socio Davide Verri della Vierrevi srl, l’officina meccanica associata a Confapi Emilia con sede Mirandola e che adesso ha deciso di aprire, sfidando la crisi da Covid, lo store X-Factory in via Vignola 77 a Pozza dove è possibile trovare il nuovo ritrovato del trasporto dolce totalmente Made in Italy: una bicicletta a pedalata assistita di marchio ‘Nextale’. Appartiene alla categoria Pedelec, da non confondere con le elettriche pure: queste e-bike hanno il motore elettrico che opera solamente quando si pedala, aiutandoci così nello sforzo quando percorriamo sentieri più lunghi o complicati. “Oggi è un mercato in espansione – spiega Verri – c’è molta voglia di contatto con la natura che non sia solo raggiungere i tre chilometri di verde attorno alla propria abitazione. E nello stesso tempo abbiamo poco tempo. Per cui chi desidera avventurarsi in percorsi che altrimenti non raggiungerebbe mai se non in macchina, può farlo con queste bici particolari che anzi, potendo dosare i vari livelli di sforzo, vengono utilizzate anche da ciclisti professionisti per fare cardio fitness”. Un mezzo di trasporto che si è avvalso di 40 anni di competenze meccaniche sviluppate in Vierrevi. Verri nel suo negozio non solo vende le biciclette e tutti gli accessori, abbigliamento compreso. Ma le noleggia pure: il prezzo è di 35 euro per la mezza giornata e 50 la giornata intera “così da consentire a tutta la famiglia di poter fare le escursioni”.

Per il lancio del brand e del prodotto è stata scelta la campionessa azzurra Laura Scaravonati, ora commissario tecnico della Nazionale di Mtb Orienteering, con la quale sono stati realizzati lo shooting fotografico e le riprese per il video di lancio realizzato al Castello di Montegibbio e alle Salse di Nirano. “Nel 2020 – sottolinea Verri – c’è stato un calo di lavoro importante. Abbiamo deciso di approfittare allora per mettere mano ad un progetto a cui pensavamo da tempo, approdando ad una nuova forma di business. Il contributo dei miei collaboratori è stato prezioso e fondamentale e mi ha dimostrato come la flessibilità di un’impresa dipenda in gran parte dai propri dipendenti: una grande capacità di adattamento al mercato che cambia, dimostra la dedizione al proprio lavoro e alla propria azienda”.