Instagram Facebook Linkedin
confapiemilia

Confapi Emilia

Articolo MODENA TODAY: “Minacce a Bonaccini ed aggressioni “no vax”, la condanna delle forze politiche”

 

Diverse forze esprimono vicinanza al Presidente della Regione e alle altre persone vittima di attacchi in relazione alle politiche di gestione della pandemia

“Per far cessare aggressioni e minacce è necessario in primis che tutta, ma proprio tutta la classe politica prenda le distanze e condanni fermamente le azioni violente dei no vax. Ogni silenzio, reticenza o strizzata d’occhio è colpevole e mette la sicurezza di tutti, non solo dei bersagli diretti, a rischio”.  Lo sostiene Davide Fava, segretario del Pd modenese, in merito alle recenti vicende di aggressioni e minacce che si sono verificate a Modena, in regione e in altri parti d’Italia sui temi dei vaccini e del Green pass.

“Come stiamo vedendo in questi giorni, il soffiare su questa irrazionalità sta determinando atteggiamenti anche eversivi e violenti. – aggiunge Fava – Minacce, aggressioni a giornalisti, a medici e operatori del settore sanitario fino alla diffusione dei recapiti telefonici e l’indirizzo di alcuni esponenti delle istituzioni come Stefano Bonaccini o Romano Prodi. Apprendere che nelle chat di queste persone compare la raccomandazione di dare “due legnate nei denti” a esponenti delle istituzioni è sconcertante e non tollerabile. Come al solito c’è chi soffia sulla paura facendo finta di ignorare che la risposta generata non possa essere di odio e violenza”.

La solidarietà a Bonaccini è arrivata anche da Fratelli d’Italia, con la deputata Ylenja Lucaselli (eletta a Modena): “Ancor più in un momento sociale complesso come quello attuale, la condanna di ogni forma di violenza, applicata o solo evocata, deve essere ferma e convinta. Perciò al presidente dell’Emilia-Romagna Bonaccini va la più totale solidarietà per le gravissime minacce di cui è stato bersaglio”. Anche il deputato emiliano Galeazzo Bignami dichiara: “Solidarietà e vicinanza a Stefano Bonaccini per le gravi minacce ricevute da violenti e odiatori che speriamo vengano presto identificati e chiamati a rispondere delle proprie azioni. Il clima di odio sempre crescente che si sta profilando- aggiunge Bignami- impone una condanna unanime da parte di tutte le forze politiche”.

Per il M5S interviene il senatore modenese Gabriele Lanzi: “Esprimo tutta la mia solidarietà al nostro Ministro Luigi Di Maio, al presidente Bonaccini e a tutti coloro che negli ultimi giorni sono stati vittime di feroci attacchi fisici o verbali da parte di alcuni no vax e no green pass. Manifestare il proprio dissenso, anche in modo aspro, non deve in nessun caso condurre ad atteggiamenti vigliacchi di minacce o insulti che restano sempre da condannare.
Condivido il pensiero del nostro Presidente Giuseppe Conte e auspico una risposta forte e compatta da parte di tutte le forze politiche, sociali e culturali del Paese all’escalation di violenze antiscientifiche degli ultimi giorni”.

Anche Confapi Emilia interviene nel dibattito: “Il vaccino è l’unica arma a nostra disposizione per combattere la pandemia a difesa della salute e della nostra economia – spiega il Presidente Giovanni Gorzanelli – Solo attraverso la vaccinazione – prosegue il Presidente Gorzanelli – saremo in grado di contrastare la diffusione del virus mitigando il rischio di aumento dei ricoveri nelle terapie intensive che i dati mondiali stanno oggi registrando per i soggetti non vaccinati. Per questo – conclude Gorzanelli – vaccinarsi è un dovere e una responsabilità di ognuno di noi per proteggere noi stessi, gli altri ma anche una difesa delle nostre aziende e della ripresa economica che potrebbe essere messa a rischio da una nuova ondata di contagi”.

Articolo Modenatoday